SEI IN: HOME PAGE >> Osservatorio Epidemiologico Cerca 
   Vai...   
 
  Osservatorio Epidemiologico

Il Servizio Osservatorio Epidemiologico, Mobilità e Controllo Qualità della Direzione Sanità, è stato istituito, in esecuzione della L.R. n. 77 del 14.09.1999, con Deliberazione di G.R. n. 206 del 23.02.00 (Legge Regionale 14 settembre 1999, n. 77, recante "Norme in materia di organizzazione e rapporti di lavoro della Regione Abruzzo" – Art. 17. 5° comma. Atto di organizzazione relativo all'individuazione dei Servizi, posizioni di Staff ed Uffici nell'ambito delle Direzioni Regionali e Strutture speciali di supporto). La delibera articola le funzioni del Servizio, già individuate dal PSR (Piano sanitario regionale) 1999-01 (L.R. 37 del 02.07.99) e, in particolare, specifica che lo stesso "svolge, di concerto con l'Agenzia Regionale per i Servizi sanitari, l'attività di raccolta, analisi e valutazione sullo stato di salute della popolazione umana e sulle malattie, sullo stato di salute della popolazione animale e sulle malattie, sui rischi e danni da lavoro e sui prodotti farmaceutici. Predispone, di concerto con il Servizio Controllo e Vigilanza, i sistemi e gli strumenti di valutazione dell'efficacia in materia di erogazione delle prestazioni sanitarie, nonché della loro qualità. Gestisce i dati relativi alla mobilità sanitaria regionale e interregionale"

Il Servizio si compone dell'Ufficio Osservatorio epidemiologico e controllo qualità e dell'Ufficio Mobilità sanitaria.

 

Il PSR 99-01 aveva così schematicamente individuato le funzioni del Servizio:

-         raccolta e valutazione delle informazioni concernenti lo stato di salute della popolazione regionale;

-         raccolta e valutazione delle informazioni concernenti la distribuzione delle malattie e di loro determinanti;

-         raccolta e valutazione delle informazioni concernenti la sanità animale;

-         raccolta e valutazione delle informazioni concernenti i dati farmacologici;

-         raccolta e valutazione dei dati epidemiologici sui rischi e danni da lavoro;

-         formulazione di proposte per programmi di intervento sulla base delle evidenze epidemiologiche prodotte;

-         informazione per le autorità sanitarie e la popolazione delle evidenze prodotte;

-         promozione e partecipazione ai programmi di formazione e di aggiornamento sui temi dell'Epidemiologia.

 

Il Servizio è stato attivato il 1° giugno 2004 (D.G.R. n. 303 del 30.04.04).

Nell'ambito delle sue funzioni e linee di attività e, a coronamento e sintesi del lavoro svolto, il Servizio Osservatorio Epidemiologico, ha già prodotto due relazioni sanitarie, la prima nel 2004, la seconda nel 2005.

I temi affrontati dalle relazioni, come appena detto corrispondenti a quelle che sono le aree di attività del Servizio stesso, sono i seguenti:

 

1.   Popolazione: struttura ed evoluzione (analisi di composizione ed evoluzione della popolazione abruzzese per ASL e comuni secondo i principali indicatori demografici su fonte dati ISTAT)

2.   Stato di salute: bisogni vs sistema sanitario e prevenzione

      -   Mortalità: i dati di mortalità infantile sono analisi approfondimento di dati istituzionali (ISTAT), mentre i  decessi per causa, oltre il primo anno di vita, sono analizzati utilizzando tre banche dati:

a)    database dell'Istituto Superiore di Sanità (ISS)

b)    database HFA-ISTAT (Abruzzo vs Italia; Province)

c)    dati originali disaggregati a livello comunale e di ASL per  il periodo 1997-2001;

-    Morbosità, infortuni e disabilità: malattie infettive (fonte dati

      SIMI, Servizio Prevenzione Direzione Sanità), vaccinazioni(fonte dati Servizio Prevenzione), infortuni sul lavoro (fonte dati INAIL), incidenti stradali (fonte dati ACI-ISTAT), prevalenza malattie croniche, salute cardiovascolare e fattori di rischio (fonti istituzionali), stima della prevalenza della patologia oncologica (banca dati SDO), abitudini e stili di vita (fonte dati ISTAT-ISS), dipendenze (Ufficio Tossicodipendenze Direzione Sanità), interruzioni volontarie di gravidanza (IVG - Istat/Ufficio Tossicodipendenze), liste e tempi d'attesa (dati ASSR), screening (dati da Progetti regionali e ASL), trapianti (dati istituzionali).

3.   Servizi territoriali vs epidemiologia dell'assistenza a pazienti disabili ed anziani non autosufficienti: ricognizione, classificazione, analisi dell'offerta in termini di posti letto residenziali, semiresidenziale e prestazioni per pazienti anziani e disabili per ASL, zone altimetriche e ambiti sociali (Residenze sanitarie assistenziali – RSA, Centri residenziali – CR, Centri di riabilitazione ex art. 26, Strutture residenziali di riabilitazione psichiatrica, Assistenza domiciliare integrata – ADI - Le fonti dati sono interne alla Direzione o riconducibili al Sistema informativo sanitario ministeriale).

4.   Domanda ospedaliera, attività, efficienza ed appropriatezza organizzativa vs epidemiologia dei carichi assistenziali: analisi dei posti letto ospedalieri, tassi di ospedalizzazione, indici di attività ospedaliera, indici di efficienza operativa e complessità della casistica, ricoveri a rischio di inappropriatezza, analisi delle dimissioni urgenti e programmate, analisi delle dimissioni per specifiche aree funzionali o discipline, analisi dei parti, studio della distribuzione e frequenza dei DRG (le fonti dati sono le SDO e i file di mobilità)

5.   Mobilità sanitaria interregionale: studio ed elaborazioni analitiche in senso spazio-temporale del fenomeno mobilità sanitaria (attiva e passiva interregionale e intraregionale) e degli indicatori ad essa correlati.

 

 

Il Servizio Osservatorio Epidemiologico, Mobilità e Controllo Qualità direttamente gestisce, coordina e cura il controllo di qualità dei principali flussi di carattere sanitario: SDO (Schede di Dimissione ospedaliera), Mobilità (Flussi A, B, C, D, E, F, G), Certificati di Assistenza al Parto (CEDAP), flussi gestionali del NSIS (Nuovo Sistema Informativo Sanitario del Ministero della Salute).

Svolge inoltre un'intensa attività di consulenza interna ed esterna.

 

 

inoltre è possibile scaricare e navigare il Rapporto SDO 2006,

in due formati compressi diversi,

così come utilizzato dagli operatori della Direzione Sanità:

RAPPORTO+SDO+2006.rar

RAPPORTO+SDO+2006.zip

 

in cosiderazione del fatto che l'allegato è abbastanza corposo si prega di voler preventivamente scaricarlo sul proprio computer prima di aprirlo.

in allegato si documenta la

RELAZIONE DI SINTESI SULLO STATO DI SALUTE IN
ABRUZZO PER LA REDAZIONE DEL PIANO SANITARIO 2008

Relazione+-+Salute+in+Abruzzo%2c+2007.pdf

"Linee Guida per la Valutazione di Impatto Sanitario (VIS)", ai sensi della Lr 2/08 in oggetto.
La proposta contenuta nel documento "Linee Guida per la VIS" è stata elaborata, sulla base del Protocollo d'Intesa siglato fra ASR Abruzzo e ARTA Abruzzo il 6 giugno 2008 (prot. n. 1300), da un Gruppo di Lavoro costituito da ASR e ARTA con la consulenza tecnico-scientifica del Mario Negri Sud (Consorzio fra Istituto Mario Negri, Provincia di Chieti e Regione Abruzzo) (Convenzione ASR Abruzzo – CMNS del 08.07.2008 - delibera ASR n. 21 del 08/07/2008).

per maggiori informazioni consultare il sito:

http://www.negrisud.it/ambiente/VIS/vis.html

 

Epidemiologia e VIS

http://www.aslavezzano.it/moduli/output_immagine.php?id=594

 

Corso Regionale VIS

http://www.aslavezzano.it/index.php?id_sezione=476

 

Epidemiologia nell'Area Adriatica Europea:
il contributo della Regione Abruzzo -
 
Progetto HANS - Health Adriatic Network Skills
 
Sito Web HANS: www.hansproject.org <http://www.hansproject.org>

_________________________________________________

Analisi della Mortalità in Abruzzo su base territoriale e per causa - 1981-2001

 

A cura di: Agenzia Sanitaria Regionale ASR Abruzzo, Università degli Studi dell'Aquila, Direzione Politiche della Salute - Regione Abruzzo

 

Novembre 2009

 

Il Rapporto è consultabile sul Sito Web:

http://misp.cc.univaq.it/index.php?id=803

 

 

__________________________________________________

Progetto R.e.a.L.L. – Ricerca epidemiologico/assistenziale sui Linfomi e le Leucemie

 

A cura dell'AIL Pescara Onlus, in collaborazione con la Direzione Regionale Politiche della Salute e l'ASR Abruzzo

 

 

Estratto+-+Atlante+Mortalit%e0+Abruzzo_+Leucemie+Linfomi.pdf       ReaLL+-+Rapporto+epidemiologico+2010.pdf

 

Il Progetto ReaLL è consultabile sul Sito Web:

http://www.ailpescara.com/reall.asp

 

__________________________________________________

Workshop Nazionale VIS 2010 - CNR Roma:

il Progetto "VIS d'Abruzzo" - 28.09.2010

 

Workshop VIS_CNR Progetto Abruz

 

Workshop VIS d'Abruzzo

 

 

___________________________________________________

Analisi della mortalità in Abruzzo - Anni 2006-2007

Una lettura critica dei Rapporti ISTISAN sulla mortalità in Italia - 2010.

Analisi della Mortalita in Abruzzo 2006-2007

___________________________________________________

Applicazione dell'indice di deprivazione italiano ai comuni d'Abruzzo per valutazioni d'impatto sociale sulla salute

Riassunto - Criticità, limiti e potenzialità degli indici di deprivazione socioeconomica nella analisi di piccole aree.

Deprivazione socioeconomica e salute in Abruzzo - Riassunto     N-+Caranci+-+Indice+di+deprivazione.pdf


 ___________________________________________________

L'epidemiologia geografica comunale-territoriale: ambiente, qualità della vita, salute e sanità federale

Riassunto - Seminario di metodologia avanzata "Epidemiologia e VIS" - ASR Abruzzo - 24 marzo 2011

L'epidemiologia territoriale d'Abruzzo     F%2e+Minichilli+-+Disease+mapping.pdf

_____________________________________________________

Rapporto 2011 del Progetto in Convenzione ASR Abruzzo - CMNS (Delibera ASR n. 28/2010), in collaborazione con il Servizio "Gestione Flussi Informativi, Mobilità e Procedure Informatiche" della Direzione Politiche della Salute e con l'AIL Pescara Onlus (Progetto ReaLL)

Epidemiologia e Modelli di uso delle analisi geografiche

 

Epidemiologia+territoriale+d%27Abruzzo+-+2011.pdf       Disease+Mapping.pdf   codiciicdpatologie.pdf    TumoriinfantiligiovaniliMortalita.pdf    ruoloepidemiologiasettembre.pdf   epidemiologiaPeditrica

  N-Linzalone-Pescara_9-04-2011.pdf  F-Vitullo-EpidemiologiaeVis.pdf